cacio

Caciocavallo fresco degli Iblei

Il formaggio fresco bene si presta a tutte le applicazioni culinarie sia nelle preparazioni di farce che di croste per gratin, se tagliato sottilmente. Nella cucina popolare dell’isola si narra che gli argentieri per mettere in risalto le caratteristiche di questo meraviglioso prodotto.
 
FRESCO / SEMISTAGIONATO / STAGIONATO
pezzatura 13Kg

Richiedi una quotazione
Compara
COD: OC303 - DP304 - DP305. Categoria: . Etichette , , .

Descrizione prodotto

Nome commerciale del prodotto
Caciocavallo Ibleo fresco o Cacetto Ibleo Formaggio a pasta filata cotta, prodotto da solo latte vaccino

Materia prima
Latte intero crudo vaccino Il gusto è morbido, rotondo, aromaticamente intenso ed equilibrato. Gli odori dominanti e le note odorose complementari sono uniche e rispecchiano la varietà delle numerose essenze foraggiere, dove le vacche pascolano

Ingredienti prodotto finito Latte intero crudo vaccino, sale, caglio in pasta d’agnello e/o capretto

schedatecnica CLICCA SULL’ICONA E SCARICA LA SCHEDA TECNICA DI QUESTO PRODOTTO

Scheda Tecnica

Caratteristiche sensoriali aspetto/colore Parallelepipedo a sezione quadrata con angoli smussati. Crosta appena percettibile, liscia e compatta con scarse e piccole fessurazioni. Il colore della pasta bianca è uniforme sull’intera superficie, questa può assumere una tonalità di giallo paglierino con il passare dei giorni di maturazione
odore Caratterizzato da note aromatiche di erbaceo e latte cotto. Le note di aroma floreale variano a seconda della stagione del pascolo, queste diventano più interessanti nei mesi marzo/maggio
sapore Leggermente piccante e sapido

Caratteristiche produttive
si produce tutto l’anno, anche se il meglio della produzione viene garantito nei mesi che vanno da novembre a maggio La tecnica di lavorazione, tradizionale e manuale, è fatta con utensili in legno tra i quali la “tina” (tino di legno). Per la coagulazione del latte viene utilizzato lo “staccio” (piccolo contenitore di rame stagnato), per la filatura si usano la “mastredda” (contenitore di legno per la formatura dei formaggi), il “muolito” (materiale in legno per dare forma al formaggio) ed i “cugni” (tavolette di legno) per la formatura della pasta che da sferica diventa parallelepipeda. Il prodotto va lasciato in forma per circa 4 giorni per poi essere passato in cella a +4°C e poi essere commercializzato dopo 10 giorni. Il periodo di maturazione può protrarsi fino a 30 giorni

Trattamenti
confezionamento

Destinazione prodotto
pronto all’uso

STOCCAGGIO in luogo refrigerato a +4°C
DISPONIBILE 12 mesi

Recensioni

  1. Staff QuantoBasta

    :

    Il formaggio fresco bene si presta a tutte le applicazioni culinarie sia nelle preparazioni di farce che di croste per gratin, se tagliato sottilmente. Nella cucina popolare dell’isola si narra che gli argentieri per mettere in risalto le caratteristiche di questo meraviglioso prodotto, lo passassero in una padella ben calda, prima di servirlo lo sfumassero con dell’ottimo aceto di vino rosso e lo ultimassero con una spolverata di origano selvatico per ottenere così il prelibato “caciocavallo all’argintera”. Trova un ottimo abbinamento cibo vino con vini rossi non molto strutturati e con un ricco bouquet

Solamente clienti registrati che hanno comprato questo prodotto possono lasciare una recensione.